L’herpes orale è un’infezione delle labbra, della bocca e/o delle gengive causata dal virus Herpes Simplex (HSV-1) e normalmente si manifesta tramite vesciche piccole e dolorose. L’herpes orale è comunemente definita herpes labiale.

In seguito a questa infezione, il virus entra in fase quiescente nei tessuti nervosi del volto. A volte il virus esce dalla quiescenza (e quindi si riattiva) causando la comparsa delle bollicine, maggiormente durante i periodi di indebolimento del sistema immunitario.

Herpes labiale

Herpes labiale

L’Herpes virus di tipo 2 (HSV-2) causa invece più comunemente l’herpes genitale. Tuttavia, HSV-2 può essere trasmesso alla bocca in rapporti intimi, causando così herpes labiale e viceversa.

Ci sono rischi di infezione elevata se:

  • si entra in contatto con una persona infetta;
  • si tocca fisicamente un blister o qualcosa che è stato in contatto diretto con l’herpes virus (come rasoi, asciugamani, piatti o altro). I genitori potrebbero diffondere il virus ai propri figli.

I sintomi dell’herpes labiale appaiono tra 1 e 3 settimane in seguito al contatto con il virus e possono durare fino a 3 settimane; possono essere contraddistinti da prurito, bruciore e/o formicolio alle labbra e sulla pelle che circonda la bocca, in alcuni ulcere buccali. L’intensità dei sintomi provocati dall’herpes labiale può essere moderata o severa.

Prima che le bollicine appaiano, potremmo riscontrare mal di gola, febbre, ghiandole ingrossate, difficoltà nell’ingoiare (dolore). Le bollicine potrebbero formarsi su gengive, labbra, bocca, gola. Molte di queste vescichette rappresentano solo l’inizio di una cascata. In associazione si potrebbero riscontrare vesciche che esplodono rilasciando essudato.

I sintomi dell’herpes labiale possono essere “attivati” da mestruazioni o cambi ormonali importanti, esposizione ai raggi solari, febbre, stress. Se i sintomi ritornano, saranno sicuramente più lievi rispetto a quelli osservati all’inizio.

Quali esami effettuare se si contrae l’herpes labiale?

Di solito lo specialista decide se effettuare o meno degli esami approfonditi:

  • Cultura virale;
  • Test sul DNA virale;
  • Test di Tzanck per il controllo dell’HSV

Come si tratta l’herpes labiale?

I sintomi tendono a scomparire da soli in 1-2 settimane. Tuttavia esistono farmaci specifici per il trattamento del virus, raggruppati nella categoria degli antivirali. Tali sostanze aiutano immediatamente a ridurre il dolore e a far scomparire velocemente i sintomi. Tra questi troviamo:

  • Aciclovir (Zovirax, Aciclin, Cycloviran, Vectavir);
  • Famciclovir (Famvir);
  • Valaciclovir (Talavir, Valcivir, Zelitrex).

Tali farmaci funzionano meglio se assunti non appena si avvertono i primi sintomi, prima della formazione delle vesciche.

Anche le pomate antivirali costituiscono un valido aiuto. A volte però risultano costose e spesso non fanno che accorciare la durata degli eventi di alcune ore o al massimo di un giorno.

Herpes Labiale | Consigli utili

  • Applicare ghiaccio o un panno caldo per dar sollievo al dolore;
  • Lavare delicatamente i blister con sapone antisettico ed acqua. Questa operazione aiuta a prevenire la diffusione del virus in altre aree;
  • Evitare le bevande calde, i cibi piccanti e salati e tutti i tipi di agrumi;
  • Fare gargarismi con acqua fredda e mangiare ghiaccioli;
  • Prendere antinfiammatori come ketoprofene (Oki), ibuprofene (brufen) o altri;
  • Non toccare i blister

Quando contattare uno specialista:

  • Se i sintomi persistono per più di 2 settimane;
  • Se ci sono blister intorno agli occhi o alle orecchie;
  • Se abbiamo un sistema immunitario indebolito a causa di patologie pregresse o di uso di farmaci.