In occasione della settimana della Milano Moda Uomo, RefrigiWear ha presentato in esclusiva la collezione RefrigiWear uomo Autunno/Inverno 2012-13.

Una cella frigorifera al centro dello spazio permette a RefrigiWear di rivivere le condizioni in cui si trovavano a lavorare gli operai del Meatpacking District di New York.

Giacca RefrigiWear uomo - Autunno Inverno 2012 2013

Giacca RefrigiWear uomo – Autunno Inverno 2012 2013

La grande novità dell’offerta RefrigiWear uomo è la linea Tailor Made, che presenta nella collezione Autunno Inverno 2012 2013 una serie di giacche dall’aspetto vintage e dal taglio artigianale rigorosamente due bottoni per un uomo dallo stile ricercato.

Giacche che sembrano fatte su misura, fit slim e asciutti garantiscono vestibilità perfette e massimo comfort. I lavaggi e i trattamenti speciali donano ai capi uomo della collezione RefrigiWear un effetto “used” di tendenza.

L’estrema attenzione per i dettagli, come cuciture artigianali, asole vere, toppe sui gomiti e bottoni in corno, rende queste giacche modelli dei pezzi unici della collezione.

RefrigiWear utilizza nella collezione uomo materiali naturali come la lana e il cotone, che si alternano a nylon tecnici dalle elevate performance su tonalità che spaziano dal marrone, al grigio fino al tortora.

Operai del Meatpacking District di New York

Operai del Meatpacking District di New York

Nella collezione RefrigiWear uomo Autunno Inverno 2012 2013 spicca la giacca “Chopin” caratterizzata da una vestibilità asciutta e tessuti strutturati animati da classici revers, bottoni in corno naturale, doppio spacco sul retro e due tasche centrali. Realizzata nella versione con o senza toppe sul gomito, la giacca RefrigiWear Chopin può essere indossata con il suo gilet trapuntato in nylon per affrontare il freddo con un tocco di stile.