Venerdì 18 febbraio si inaugura in Corso Vittorio Emanuele a Milano AmazonLife Project. Viaggio in Amazzonia, mostra fotografica che include 30 immagini di Marco Paoli e Pierpaolo Pagano, già accolta trionfalmente nello splendido scenario di una serra settecentesca nei Giardini di Boboli.

Amazonlife Project. Viaggio in Amazzonia

Amazonlife Project. Viaggio in Amazzonia

AmazonLife Project. Viaggio in Amazzonia racconta le suggestioni di un viaggio attraverso la più grande foresta pluviale del mondo, dove la voce narrante è affidata all’acqua: è l’acqua del Rio delle Amazzoni che attraversa la regione dell’Acre dove vivono i seringueiros; del Rio Negro dove sorge la metropoli di Manaus; ed infine del Rio Xingù dove ancora vivono le popolazioni degli Indios Kayapò.

Tre declinazioni diverse e ugualmente importanti della vita, della storia e della cultura dell’Amazzonia, viste attraverso gli occhi di due fotografi: Marco Paoli e Pierpaolo Pagano.

La mostra AmazonLife Project. Viaggio in Amazzonia raccoglierà 30 immagini che raccontano alcuni aspetti della vita di una comunità di seringueiros – il cui nome deriva da “seringueira”, la pianta del caucciù – nativi appunto della Boca do Acre che estraggono e lavorano a mano il cuoio autenticamente vegetale.

Il viaggio fa tappa a Manaus e prosegue, attraverso atmosfere cupe di cieli plumbei e di una natura soggetta all’inclemente processo di deforestazione, verso il Mato Grosso per entrare in uno dei villaggi dei Kayapò, o meglio dei Mebengokre, “il popolo che venne dall’acqua”, come loro preferiscono definirsi, una delle poche popolazioni indigene sopravissute.

Capo di questa comunità è Raoni, che da oltre 30 anni si batte contro il disboscamento della foresta pluviale amazzonica e per il rispetto dei diritti dei popoli indigeni, minacciati di estinzione. I Kayapò hanno già conquistato la demarcazione del proprio territorio ma continuano a stare in allerta per la difesa della terra, della foresta e delle acque.

Amazonlife Project. Viaggio in Amazzonia

Amazonlife Project. Viaggio in Amazzonia

Queste immagini ritraggono gli aspetti più significativi di questa cultura, affascinante e misteriosa, i volti intensi dei bambini e della gente del villaggio, l’importanza di mostrarsi come persone forti e nobili.

La mostra è organizzata con il Patrocinio dell’Assessorato alla Moda, Eventi e Design del Comune di Milano, che ne ha colto il valore artistico, culturale e la connotazione internazionale. Un progetto che regala al grande pubblico immagini suggestive, esclusive e una filosofia attenta all’ambiente.

Così Marco Paoli presenta 15 stampe fotografiche a colori di grande formato, lasciando parlare direttamente i soggetti delle immagini, morbide e nette allo stesso tempo, senza usare nessun tipo di mediazione, dimostrando la straordinaria capacità di restituire il senso di stupore, di accoglienza e quasi di assorbimento nella natura e nella cultura del luogo.

Pierpaolo Pagano sceglie invece 15 dittici dove la nitidezza si perde, descrivendo le contraddizioni di una esperienza che rimane in fondo distante, separata, non completamente partecipata. Ricordando forse le malinconiche atmosfere di una fotografia antica.

Un viaggio di emozioni che nasce da AmazonLife, brand brasiliano che – attraverso la produzione delle sue borse realizzate esclusivamente con materiali naturali o riciclati – si impegna nella difesa dell’ambiente e delle culture delle popolazioni indigene amazzoniche, i veri custodi dell’ultimo grande polmone del pianeta.