Non c’è due senza tre! Ossequioso del celebre detto, Wind lancia il terzo cortometraggio incentrato nuovamente su un utilizzo intelligente e consapevole della tecnologia.

Nasce così il corto “Con i tuoi occhi”, sequel di “Papà” ed “Una grande giornata”, realizzato da Wind ancora una volta in collaborazione con l’agenzia Ogilvy&Mather.

“Con i tuoi occhi”, il terzo cortometraggio di Wind

“Con i tuoi occhi”, il terzo cortometraggio di Wind

La tematica è quella affrontata dai precedenti cortometraggi, ovvero il complesso rapporto venutosi a creare tra uomo e comunicazione nell’ultimo decennio, caratterizzato da un boom tecnologico senza paragoni che sembra aver travolto ed impoverito nelle relazioni sociali le nuove generazioni.

Se da un lato il progresso tecnologico ci ha aperto infinite porte e possibilità finora inimmaginabili, il rovescio della medaglia è presto detto: il mondo virtuale, a tratti, sembra prevalere sul mondo reale.

Io mi considero molto fortunato da questo punto di vista: sono nato in una generazione cresciuta a pane e partite di calcio in strada, libri e sbucciature sulle ginocchia. Ho vissuto – e continuo a vivere – l’epoca social, comunicando e lavorando online e godendo di tutti i benefici che la tecnologia mi permette di avere.

“Con i tuoi occhi”, il terzo cortometraggio di Wind

“Con i tuoi occhi”, il terzo cortometraggio di Wind

Nonostante ciò, credo di essere in grado di vivere le emozioni, di godermele, di farle mie anche senza lo schermo di uno smartphone. A testimonianza di ciò un intero viaggio alla scoperta dell’Irlanda, durante il quale ho scattato pochissime foto – il mio telefono era spesso in hotel dal mattino ad ora di cena – ma tantissime immagini sono vive e stampate nella mia memoria.

Wind rivolge allo spettatore un messaggio semplice per noi, molto forte per le nuove generazioni: utilizzate la tecnologia nel modo giusto senza diventarne schiavi, non vi fate sottrarre dalla tecnologia emozioni uniche, indescrivibili, che rimarranno nella vostra memoria per sempre invece di perdersi con l’acquisto di un nuovo iPhone. Vivete, e salvate tutto nel vostro hard disk umano: il vostro cervello, il vostro cuore.

Con i tuoi occhi | IL VIDEO

La superba regia di Giuseppe Capotondi porta sullo schermo una ragazzina adolescente dei giorni nostri che, neanche a dirlo, utilizza lo smarphone in maniera compulsiva: foto, social, condivisioni a più non posso.

La vita reale ad un tratto presenta il conto, rivalendosi sulla tecnologia e portando la ragazza a godersi appieno il saggio di danza della sorellina, rinunciando al proprio smartphone, vivendo così appieno l’emozionante evento.

Il rapporto tra uomo e tecnologia è sempre un tema di grande attualità. Voi cosa ne pensate?
Buzzoole