Con l’arrivo dei primi freddi e il protrarsi di un clima incerto come quello attuale è facile incappare nei principali mali di stagione, tra i quali il mal di gola primeggia per numero di “vittime” mese su mese dalla metà di ottobre alla fine di aprile.

Campanello d’allarme che mette in guardia contro malanni stagionali più importanti e invalidanti, il mal di gola va curato tempestivamente proprio per evitare l’indebolimento del fisico e di conseguenza l’attacco da parte dei virus influenzali.

Mal di gola

Sebbene sia facile pensare che i tradizionali rimedi contro il mal di gola suggeriti dalla nonna siano più salutari ed efficaci rispetto all’utilizzo di prodotti specifici, nel tempo abbiamo constatato che non è sempre così e che anzi, alcuni comportamenti possono in realtà causare un danno maggiore piuttosto che dare sollievo.

Chi di noi non si è fidato, infatti, dell’indicazione di bere un buon bicchiere di latte caldo con il miele per alleviare il fastidio? Bere bevande molto calde quando si ha il mal di gola è controindicato poiché sebbene in un primo momento si possa provare una sensazione di sollievo, ingerire liquidi caldi può causare un’ulteriore irritazione delle mucose della gola.

Altro falso mito da sfatare quando si parla di rimedi contro il mal di gola è senza dubbio quello di utilizzare il limone per fare gargarismi. Le proprietà dell’agrume, infatti, possono agire in modo controproducente causando anch’esse un peggioramento dell’irritazione.

Mal di gola

Tra i consigli più accreditati quando si parla di mal di gola ci sono invece quello di dormire in ambienti umidificati ed assumere molti liquidi (ad esclusione delle bevande gassate) nel corso della giornata. Idratare il proprio corpo è infatti utile per contrastare la secchezza della gola che potrebbe peggiorare la situazione.

Prevenire il mal di gola è possibile, sebbene non sempre i principali rimedi utilizzati riescano a dare gli effetti desiderati.

Nel caso non sia sufficiente proteggere la gola nelle giornate particolarmente fredde ed evitare comportamenti che potrebbero favorire l’attacco da parte di virus e batteri, come ad esempio fumare, è bene porre rimedio al fastidio in modo abbastanza celere, attraverso l’utilizzo di prodotti balsamici e antinfiammatori, di fatto gli unici in grado di garantire un certo sollievo nel minor tempo possibile.