Eco-style e know-how sartoriale per la prossima collezione estiva di Capobianco, presentata a Pitti Immagine Uomo

Per l’edizione 84 di Pitti Immagine Uomo, Capobianco punta sulla sperimentazione nell’uso dei materiali e dei trattamenti per la valorizzazione dei suoi capi.

Capobianco - Capsule Collection Primavera Estate 2014

Capobianco – Capsule Collection Primavera Estate 2014

A Firenze il brand dello Scarabeo presenta il “jersey sartoriale” protagonista di una Capsule Collection composta da 3 modelli di giacche ed altrettanti pantaloni dalle lavorazioni semi-sartoriali.

Ecco quindi capi curati nel dettaglio, ricercati nei particolari, sofisticati nell’accuratezza del taglio e pienamente valorizzati dal tessuto utilizzato.

Capo iconico è l’abito in jersey semi-sartoriale proposto in 4 varianti: jersey Oxford in cotone, jersey gessato in cotone, jersey operato in cotone e piquet cotone/lino.

La capsule collection che presentiamo a Pittispiega Marco Lorenzi, titolare di Capobiancoè la concretizzazione del percorso che abbiamo compiuto nelle ultime stagioni e la rappresentazione della vera anima del brand: il jersey, parte del nostro DNA, diventa materia prima attraverso cui esprimere al meglio il nostro know how nella realizzazione di capi di pregio”.

Pregio che si declina anche nella sperimentazione di trattamenti in cui il jersey è sempre protagonista. Nella variante “spalmato” (jersey di cotone cui viene applicata una pellicola impermeabilizzante) il jersey dà così nuovo appeal al classico blouson e rende più portabile il modello biker che nella variante Capobianco si presta a utilizzi anche più formali.

L’attenzione di Capobianco per l’ambiente passa dalla tintura: la polo alla frutta

Capobianco - Polo frutti di bosco

Capobianco – Polo frutti di bosco

Se l’utilizzo di materiali naturali è un tratto caratterizzante il brand sino dagli esordi, la collezione primavera estate 2014 fornisce a Capobianco l’occasione per sottolineare il proprio desiderio di rispettare l’ambiente, realizzando capi che rendano concreti termini come eco, bio, organico, naturale e sostenibile.

Pitti diventa così l’occasione per presentare la Polo alla frutta: la classica neck up in piquet di cotone organico viene sottoposta a tinture 100% vegetali ai “sapori” di frutta, mantenendo inalterate nel tempo le sue caratteristiche di colore e qualità del materiale. La Polo, colorata alla mela verde, all’arancia rossa, al lampone e al limone –  ma anche ai naturali clorofilla, al cacao, al caffè e liquirizia – grazie a questa specifica tintura vegetale non colora però l’ambiente.

Sostenibilità, eco-produzione ed etica dell’ambiente riteniamo fondamentale entrino a far parte della nostra realtà aziendale, dalla struttura sino ai prodottispiega Lorenziperché crediamo nel valore della moda green e vogliamo dare il nostro contributo alla sua affermazione. La “Polo alla frutta” è un passo in questa direzione e un sassolino  di un progetto lifestyle di più ampio respiro“.