Marina Spadafora e FD4 insieme per l’Ethiopia. Nasce la collezione Pinko Bag for Ethiopia

Pinko ha preso parte da protagonista alla settimana della moda di Milano. Giovedì 21 febbraio, infatti, il brand ha rilanciato la Pinko Bag, le indimenticabili borse divenute un fenomeno di costume negli anni Novanta, presentando la nuova collezione.

Pinko bag for Ethiopia

Pinko bag for Ethiopia

E’ stato un evento diversamente glam: Pinko Bag for Ethiopia portano infatti un messaggio nuovo, per una moda etica e non solo estetica.

Negli anni ‘90, le Pinko bag furono per l’azienda un successo: milioni di borse hanno custodito sogni, giochi e speranze di un’intera generazione. La continuità del prodotto oggi si chiama Pinko Bag for Ethiopia e rappresenta una nuova visione della moda.

E’ tempo dunque di una moda dai compiti nuovi. Marina Spadafora, stilista pioniera del design for Africa e Ambasciatrice Etica della Moda in Italia, è la creativa scelta da Pinko per dare vita alla nuova collezione di borsePinko bag for Ethiopia“.

La sintonia è dettata dagli stessi motivi: rinnovamento e consapevolezza. “Fashion with a mission è il mio credospiega la stilistae ho voluto esprimerlo nelle Pinko bag for Ethiopia, i disegni riprodotti appartengono alle pitture corporee delle popolazioni indigene della Valle dell’Omo, non toccate dalla civilizzazione. Si tratta di segni particolari, unici, dal valore simbolico, sociale o giocoso, espressioni della personalità di ogni membro, ma durano poche ore, perché gli indigeni si tuffano nel fiume per pulirsi dei colori e cominciare nuove figure. L’Africa sarà il futuro, l’artigianato locale è un immenso tesoro che vive in simbiosi con l’ambiente. Pinko Bag for Ethiopia può portare attenzione a questi popoli lontani e benefici per la loro salvaguardia”.

Pinko bag for Ethiopia

Pinko bag for Ethiopia

Pinko bag for Ethiopia

Pinko bag for Ethiopia

Pinko bag for Ethiopia

Pinko bag for Ethiopia

Pinko aderisce al progetto Fashion for Development (F4D) – l’iniziativa umanistica mondiale per lo sviluppo nei paesi del terzo mondo attraverso la moda. F4D è riconosciuta e sostenuta dall’Onu e promuove la cultura e l’indipendenza economica delle donne, custodi delle preziose tradizioni artigianali dei propri Paesi.

Pinko produce le Bag for Ethiopia, in cotone 100% africano, in una fabbrica di Adis Abeba ecologica e sostenibile, in cui lavorano solo donne: “Ma è comunque lavoro, non charity – precisa Marina Spadafora – e anche se a piccoli passi darà un grandioso contributo all’autonomia economica delle donne e alla riconquista del rispetto nelle loro società”.