Martina Locchi ed Hindia Loreti, benvenute su StyleCult! Nonostante siate giovanissime avete già svolto diversi lavori come modelle. Quali sono state le vostre esperienze fino ad oggi?

MARTINA. Si, si, ho già avuto esperienze nel campo. Ho posato per cataloghi (Magilla-Koralline), sfilate di moda, fitting, indossatrice showroom Armani Jeans. Ho anche effettuato piccole comparse in tv.

HINDIA. Grazie… Le mie esperienze fino ad oggi come modella sono state diverse: qualche sfilata, servizi fotografici, cataloghi, fitting.

Martina Locchi

Martina Locchi

Come mai avete scelto di diventare modelle, e cosa vi ha spinto ad iniziare così presto a percorrere questa strada?

MARTINA. La voglia di trasmettere qualcosa, non solo con la bellezza, ma anche con quello che ho dentro.

HINDIA. La cosa che mi ha spinto a fare questo tipo di lavoro è stata l’opportunità che di volta in volta mi si è presentata davanti. Poi è sicuramente un lavoro che mi piace molto e che mi appaga.

Che cosa provate durante una sfilata/servizio fotografico? Che emozioni ricevete dal pubblico che vi guarda, e che emozioni pensate di suscitare in loro?

MARTINA. Sfilare su una passerella ed essere fotografata in quel momento è la cosa che mi piace di più. Mentre sono in passerella cerco sempre di metterci e trasmettere grinta!

HINDIA. Durante una sfilata c’è molta emozione, adrenalina. Sulla passerella è come se ci fossi soltanto io e spero di riuscire a trasmettere un mix di grinta ed eleganza. Per un servizio fotografico è diverso, forse a volte è più soddisfacente rivedere il lavoro sotto tanti punti di vista. Avere l’attenzione puntata su di te… L’obbiettivo è tuo!!

Hindia Loreti

Hindia Loreti

Essere una donna di bella presenza non è mai ‘semplice’: quali sono le cattiverie più sentite?

MARTINA. EHHH! L’invidia è una cattiva bestia! Purtroppo la bellezza va scontata! Non nascondo che sia difficile mantenere rapporti di amicizia con le donne.

HINDIA. Ecco, questa è una domanda alla quale tengo molto. Essere una donna di bella presenza penso sia difficilissimo; ci sono dei pro e dei contro come in tutte le cose. La cosa più fastidiosa è sentire su di te cattiverie gratuite come “superficiale, facile, puzza sotto al naso”… Come si suol dire, quando la volpe non arriva all’uva dice che è acerba!!!

Come vedete il vostro futuro? Quali sono i vostri sogni e le vostre aspirazioni?

MARTINA. Beh,diciamo che la mia realizzazione più concreta è affermarmi come stilista (mi manca poco alla laurea in stilismo sotto architettura). Il sogno nel cassetto è diventare un’attrice.

HINDIA. Non ho ben chiaro come vedo il mio futuro. Spero di diventare una donna in carriera e di continuare questo lavoro per più tempo possibile.

Martina Locchi

Martina Locchi

Com’è stato lavorare con Max Margheri? Come vi siete trovate?

MARTINA. Benissimo! Professionale! Mi ha fatto sentire a mio agio da subito. I numerosi cambi non mi hanno annoiato,anzi mi sono divertita! E’ sempre molto deciso nelle pose e nei look!

HINDIA. A dir poco benissimo! E’ un fotografo professionale, veloce, concreto, cattura l’attimo difficile da cogliere. Al giorno d’oggi tanti si presentano come fotografi professionisti, ma poi

  • FOTO DI MAX MARGHERI | MAKE-UP ed HAIRSTYLE A CURA DI THE QUEEN by CLAUDIA GIOVANNINI

Lo stile per questo servizio è curato dalla stilista Sabrina Giunti, titolare dello studio Eureka Design di Prato, che si occupa di consulenze di moda.  Eureka propone, in queste foto, un look raffinato e mai scontato, che mixa capi unici, vintage, ad accessori ricercati. Il tutto per ottenere uno stile sui generis, che si riconosce e si contraddistingue.

  • Il primo capo proposto è un mini dress in bianco e nero, colore intramontabile, in un modello molto particolare e reso importante  dalle scarpe;
  • Il secondo cambio è un completo t-shirt bianca e leggings neri, adatto per giorno o sera e arricchito dagli accessori come i mini guanti in pelle;
  • Il terzo è un cambio semplice e d’impatto, che mette in risalto la maxi-bag, e impreziosito sempre dagli accessori;
  • Il quarto capo è sempre un mini-abito, adatto da giorno o sera, con cinturone in pelle e accessori a contrasto;
  • Il quinto è un completo vintage, con coulotte e camicia in stile anni 80. Il tutto mixato con scarpe ad effetto e borsa fatta a mano della linea “EU by Sabrina Giunti”;
  • Il sesto è un completo dai colori forti, che unisce un minidress verde, ad un minipull mullticolor e scarpe che arricchiscono il tutto;
  • Il settimo è un completo che unisce un abito molto elegante color oro, con un cappotto in maglia che smorza i toni, e rende il tutto facilmente indossabile;
  • L’ottavo cambio è elegante e sobrio allo stesso tempo, propone un color oro per top e minigonna, con accessorio legato al braccio, che può essere usato anche come cintura.
Hindia Loreti

Hindia Loreti

CHI E’ SABRINA GIUNTI

Sabrina Giunti dopo gli studi in “Design di moda” e alcune esperienze nel settore, apre il proprio studio di consulenza “Eureka Design” nel 2004.

In questi anni, collabora con diverse aziende del settore, brand internazionali o piccole realtà, acquisendo esperienza nella moda e nella ricerca delle tendenze sempre più innovative.

Tra i servizi di Eureka Design, anche quello di stylist per servizi fotografici, per i quali cura lo stile e l’abbinamento dei capi e accessori.

In questi anni di attività, lo studio si è ingrandito ed è ormai una realtà conosciuta dalle aziende del settore moda, che si affidano sempre di più alla competenza di questa stilista e al suo gusto elegante, raffinato e particolare.

Un mood che si ritrova nelle collezioni che Eureka Design progetta per altre aziende, ma anche nei capi della sua linea “EU by Sabrina Giunti”, nonché nei servizi di stylist.

In generale, lo stile che propone Sabrina Giunti è sempre particolare, che abbina capi diversi a creare un mood riconoscibile e che può essere indossato giorno e sera.

Di solito, viene data grande importanza agli accessori, quali borse o scarpe, per arricchire un completo.

Il sito internet: www.eurekadesign.it

facebook: EurekaDesign StudioStile