Da North Sails ecco il trailer del film Tigers, ispirato alla vita di Lowell North e alle sue Tigri: 45 secondi per iniziare a raccontare una storia, la storia di un’azienda, della propria passione per il mare e degli uomini che l’hanno resa grande.

Raccontare se stessi, le proprie radici, le proprie passioni.

North Sails - Il film Tigers

North Sails – Il film Tigers

E’ quello che sceglie di fare North Sails attraverso un cortometraggio di 12 minuti, realizzato dal regista Leonardo Guerra Seràgnoli, interpretato da Neal Huff e prodotto da Filmmaster Production, in collaborazione con l’agenzia Zero Starting Ideas.

Racchiudere in 12 minuti ben 50 anni di storia di un marchio, una storia fatta da tanti uomini e donne con in comune l’amore per la vela, in un viaggio che inizia dagli albori e man mano esprime tutta la passione di North Sails per il mare, vero “motore” del brand. 12 minuti vi sembrano molti per tutto questo???

Il cortometraggio di North Sails non ha solo l’obiettivo di raccontare la storia del brand, ma anche quello di condividere con tutti una grande passione. Quanti di noi, sul proprio profilo Facebook, condividono notizie che riguardano la propria passione? Si, giusto, è un fatto istintivo, viene naturale… Ed è proprio l’istintività, la naturalezza che lega il mare a North Sails il punto di forza del cortometraggio, che urla ai quattro venti una passione forte, mai scalfita dal tempo.

I ricordi di un uomo, il ritorno nella casa nella quale ha mosso i primi passi, il luogo in cui è nata una passione lunga una vita. Tutto questo provoca un’emozione forte, sensazioni apparentemente passate ma che in realtà vivono dentro. Il cortometraggio si basa sui contrasti, gioca con l’appel del deserto californiano, location scelta per l’affinità con Minden (Nevada), sede del North Sails loft dove vengono prodotte le vele con l’esclusiva tecnologia 3DL.

Il viaggio di North Sails ci rende un po’ tutti protagonisti. “Cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia”, una frase che abbiamo tutti imparato a scuola; ed è proprio così: l’alternanza tra passato, presente e futuro, rappresentata con assoluta maestria nel cortometraggio, non intacca di una virgola il risultato finale: la passione per il mare, la passione di una vita.